Slider

Intervista a: Pelledoca - Casa editrice per ragazzi specializzata in thriller, noir e mistero

martedì 5 settembre 2017


La casa editrice Pelledoca ha debuttato da pochi mesi con l’intento di offrire ai ragazzi e non solo, letture da brivido che tengono i lettori incollati alla pagina con il fiato sospeso, tante domande, sorprese finali e occasioni per riflettere.
Oggi, la nostra rubrica ha il piacere di incontrare Lodovica Cima, esperta, autrice cult della letteratura per bambini e ragazzi,  nonchè direttore editoriale di Pelledoca.

      Buon giorno e benvenuta in questo spazio in “diretta” con la letteratura per ragazzi.

Iniziamo con una curiosità. Pelledoca è un nome originale che identifica alla perfezione l’idea del contenuto dei vostri libri. Quando l’avete scelto e com'è nata la vostra casa editrice?


Buongiorno a voi. Il nome Pelledoca è nato dopo che abbiamo deciso di proporre qualcosa che non c’è ancora  tra i libri per ragazzi: il giallo, il mistero. C’è qualcosa di divertente per più piccoli e molto per più grandi. Noi pubblichiamo storie per i ragazzi dai 9 ai 14, i ragazzi della scuola media, che spesso si allontanano dalla lettura spontanea perché costretti a leggere quello che dice la Prof! Ecco noi pensiamo di appassionarli a un genere per fare in modo che continuino a leggere. Ecco perché abbiamo scelto un nome semplice che dice già tutto quello che facciamo: storie da Pelledoca.

        Chi ne fa parte?

Siamo quattro amici: due già nel settore da tempo e due fortissimi lettori e appassionati.

        Qual è il focus principale della vostra produzione editoriale?
Lavoriamo su due collane: il romanzo e il racconto illustrato. Quest’ultimo è per chi non vuole impegnarsi in una storia troppo lunga, ma ha voglia di provare il brivido di Pelledoca guardando anche delle illustrazioni che accompagnano la scrittura. Un libro-ponte tra il romanzo e il graphc novel.

    Chi sono i vostri autori?


Sono italiani e stranieri, abbiamo appena acquistato i diritti di un giallo francese mozzafiato! Qualcuno, come Francesco Formaggi, che per noi ha scritto NON CHIUDERE GLI OCCHI è alla sua prima esperienza nella scrittura per ragazzi. Noi accompagniamo i nostri autori con passione e poi una volta stampato il libro lo accompagniamo nel mondo, nelle scuole, a casa dei lettori.

  Quali sono le vostre collane?

Le nostre collane sono due, come ho già detto, ma non ho detto come si chiamano. I loro nomi spiegano qualcosa senza che io parli troppo:

Neroinchiostro è la collana di romanzi: storie gialle, di mistero e brivido

Occhiaperti è la collana di racconti illustrati. Storie di paura, qualche volta grottesche, qualche volta fiabesche ma sempre un po’ da brivido.

Se doveste scegliere uno solo dei vostri libri per racchiudere il mood di Pelledoca quale indichereste e perché?

Blu, un’altra storia di Barbablu, il racconto illustrato di Beatrice Masini in uscita il 29 settembre è il più rappresentativo. In questa storia c’è tutto quello che ci piace.

Pelledoca ha riportato alla luce classici di grandi autori e storie notevoli di autori emergenti. Ci vorrebbe parlare delle vostre prossime uscite?
  
Ho già detto del giallo francese che uscirà in primavera. Anche quello ci rappresenta moltissimo. Poi avremo una storia molto strana e grottesca di Tiziano Fratus e altri due romanzi gialli gialli di autori per adulti che si provano nella scrittura per ragazzi, ma qui non voglio anticipare troppo!

 Se si volesse racchiudere Pelledoca in una citazione quale sarebbe?

Un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno.

Martin Luther King


Grazie a Lodovica Cima che ci ha dato la possibilità di scoprire assieme una nuova realtà editoriale e tanti buoni libri!
CopyRight © | Piccoli Lettori Crescono - Book Avenue KIDS
Privacy Policy https://bookavenue.it/privacy.html