Slider

SCELTI PER VOI: Micromamma

martedì 24 aprile 2018


Cosa succede quando una mamma è oppressa dalle preoccupazioni e comincia a perdere la fiducia in se stessa? Si trasforma in una micromamma, alta pochi centimetri, come le statuine che stanno in cima alle torte nuziali.

E cosa capita se gli unici che possono proteggerla e aiutarla sono suo figlio Sander e Zorro, un intraprendente cane randagio?



I libri per ragazzi hanno sfruttato spesso il fascino dei micro-personaggi e dei micro-mondi, il più delle volte in chiave fantastica, dal classico Sotto il pavimento di Mary Norton, capostipite del ciclo degli Sgraffignoli, fino a Il piccolo popolo dei grandi magazzini di Terry Pratchett o L’indiano nell’armadio di Lynne Reid Banks, passando per l’albo illustrato Ortone e i piccoli Chi! del Dr. Seuss.

La presenza di personaggi di dimensioni ultra ridotte funziona efficacemente sia come pretesto per innescare delle avventure rocambolesche (con tutti i rischi connessi al perdersi, finire per sbaglio in luoghi inospitali o all’essere visti dai “grandi”), che in qualità di metafora del rapporto fra l’infanzia e il mondo circostante, gigantesco e insidioso, in cui piccoli e grandi devono imparare a rispettarsi e prendersi cura gli uni degli altri.



Lo spunto di partenza di Micromamma è divertente e paradossale, come accade nelle storie in cui ci si prende gioco della realtà interpretandola alla lettera. L’autrice estone Piret Raud, di cui la casa editrice Sinnos ha già pubblicato La principessa e lo scheletro (romanzo che a sua volta gioca sul doppio significato dell’espressione “avere uno scheletro nell’armadio”), sceglie ancora una volta di dare spazio a famiglie e personaggi fuori dagli schemi, ma non per questo meno ricchi di umanità.

Accanto alla mamma che si fa “piccola piccola” per l’insicurezza ce n’è anche una con la “testa fra le nuvole”, al punto da diventare un fenomeno atmosferico ambulante, e un ragazzino “invisibile” sia per i compagni di scuola che per la sua famiglia, che agisce indisturbato come ladruncolo. Insomma, un campionario di stranezze capaci di far sorridere ma anche riflettere i giovani lettori.


Quando infatti il giovanissimo Sander si ritrova a doversi occupare della sua mamma in miniatura e malauguratamente la perde (anzi, peggio: gli viene rubata), si innescano una serie di situazioni assai sfavorevoli al loro ricongiungimento. Il ragazzino si scontra dapprima con l’indifferenza degli altri, che siano il fidanzato distratto della mamma, una maestra indaffarata o un club di signore che amano gli orsacchiotti di peluche più che i loro figli.


Solo grazie all’aiuto del cane Zorro, che gli si è affezionato dopo un fortuito incontro, Sander riesce non solo a riportare in salvo la sua mamma e aiutarla a tornare normale, ma anche dimostrare agli altri, umani e animali, quali sono le cose veramente importanti. Scoprendo che la marginalità non deve per forza essere una condanna e se gli adulti sono fallibili, questo non fa di loro automaticamente dei falliti.


Un messaggio importante che passa con leggerezza attraverso ventidue brevi e vivaci capitoli narrati da Sander e da Zorro e nell’edizione italiana rallegrati dalle illustrazioni di Francesca Carabelli. Bella la scelta di utilizzare solo i tre colori primari, rosso, giallo e blu, per i disegni e i titoletti, sia per evidenziare alcune parti del testo e andare incontro ai giovani lettori. Come in tutte le pubblicazioni di Sinnos, il font utilizzato è ad alta leggibilità.

Informazioni tecniche
 
Titolo: Micromamma
Autore: Piret Raud
Illustratore: Francesca Carabelli
Traduttore: Daniele Monticelli
Editore: Sinnos
Anno: 2018
Collana: I narratori
Codice: EAN 9788876093753
Formato: 16,5 ×23,5
Pagine: 160
Prezzo indicativo: 13€
Età di lettura: 8+


Per Piccoli Lettori Crescono






CopyRight © | Piccoli Lettori Crescono - Book Avenue KIDS
Privacy Policy https://bookavenue.it/privacy.html